La Pantera Rosa

 

Ristorante di pesce Roma

 
 
 
 
sala interna
 
 
 
 

Il locale

 
 
Si tratta di un locale storico aperto da oltre 100 anni e gestito dalla famiglia Serratore, di origine calabrese, da 30 anni.
Inizialmente il locale era una cantina in cui era possibile acquistare vino e olio; con il tempo è diventato un’osteria nella quale i commensali potevano mangiare i piatti che portavano da casa accompagnandoli con il vino offerto dall’oste. Successivamente è stata sostituita da una pizzeria fino a quando i fratelli Serratore, Giuseppe, Antonio e Rosario assieme al cognato Pino, hanno deciso di rilevare il locale e di trasformarlo in un ristorante-pizzeria, La Pantera Rosa a Roma.
 
 
 
 
il locale
 
 
 
 
 
 

Il nome

 
 
Come nasce il nome Pantera Rosa? Agli albori dell’attuale gestione, circa 30 anni fa, in TV spopolava il cartone omonimo e, peraltro, alcune scene del film vennero girate nelle vicinanze della pizzeria. Fu così che i Serratore decisero di chiamare il ristorante come il cartoon per invogliare i bambini a frequentare il locale, portando con sé le loro famiglie.
Con l’ultima gestione, da soli 30 posti il ristorante è arrivato ad accogliere 180 coperti.
 
 
 
 
angolo bar
 
 
 
 

Lo staff

 
 
Oggi il locale è gestito da 3 fratelli e un cognato, di origine calabrese, ciascuno dei quali specializzato in un settore: Giuseppe si occupa degli antipasti, Antonio cura i primi, Rosario è addetto alla preparazione dei secondi e Pino è responsabile della pasticceria e della sala. Si tratta di un team di cuochi che propone non solo specialità di pesce, di carne e piatti della tradizione romana, ma anche piatti calabresi quali pasta con la ‘nduja, le polpette di melanzane, piatti freddi con soppressata, olive schiacciate e melanzane sott’olio.